La gestione di un cambiamento fisico richiede una valutazione della conformazione del soggetto per comprendere al meglio quali step perseguire per avere una riduzione del grasso ed un miglioramento della densità muscolare. Ecco che quindi si sottovaluta l’importanza del training quale elemento fondamentale per focalizzare la riduzione del peso sulla sola massa grassa. Molte persone si mettono a dieta, riducono drasticamente le quantità delle calorie assunte, MA NON SI ALLENANO.

Questo approccio implica una riduzione del peso ma ciò andrà a coinvolgere in egual misura massa magra e massa grassa. Il risultato è quello di NON MIGLIORARE in quanto andremo ad apprezzare solo una riduzione del numero sulla bilancia. L’aspetto sul quale mantenere sempre alto il focus come detto è la riduzione del grasso di deposito, quindi la costante diminuzione della distanza tra la pelle ed i muscoli eliminando l’adipe.  Il grasso rende l’aspetto molle e privo di tono muscolare. Il training sollecitando i muscoli attraverso sollecitazioni con i pesi va ad incidere sul miglioramento della durezza muscolare e sull’input nell’AUMENTARE LA MASSA MUSCOLARE, aspetto che ovviamente non avviene in una fase ipocalorica ma tanto basta per non intaccare il magro.

Questo ci permetterà una graduale riduzione dell’adipe cosi da accompagnare il nostro training nell’esaltare le aree dove poniamo maggior attenzione in base al nostro biotipo per avere un risultato meraviglioso. Quello che spesso viene anche sottovalutato è il ruolo dell’acqua nel dimagrimento, dove il mantenimento di un tessuto elastico è propedeutico ad evitare smagliature e migliorare la levigazione della pelle. Quando andremo a ridurre il grasso corporeo potremmo poi dedicarci ad un aumento della densità riequilibrando i carbo rispetto al metabolismo cosi che un approccio normocalorico permetta un’esaltazione della densità sfruttando il legame tra i carboidrati complessi e l’acqua per rendere i muscoli tondi e compatti.

DATEVI DA FARE

IL COACH