L’universo ginoide vive di caratteristiche decisamente diverse, la predisposizione all’infiammazione cellulare e ai problemi di ritenzione idrica e cellulite impongono importanti valutazioni fisiche. Le caratteristiche di una vita stretta e grandi volumi su gambe e glutei richiedono un lavoro molto attento, dove spesso allenamenti sbagliati portano a volumizzare troppo il quadricipite e la parte bassa del gluteo rendendo la donna asimmetrica e con scarse proporzioni. Qui l’obiettivo è levigare la muscolatura rendendo la forma dura e compatta e facendo risaltare i dettagli muscolari, portando il volume del gluteo in alto e staccando il femorale per evitare la piega sottostante. Il training dei glutei deve porre grande attenzione all’area superiore il medio gluteo, SLANCI IN QUADRUPEDIA, PONTE PER I GLUTEI, STACCHI sono fondamentali per attivare al meglio le aree citate. Il lavoro deve portare l’allieva gradualmente ad un elevato profilo atletico aumentando il tempo sotto tensione sempre di piu. Il fattore cardiovascolare deve essere sempre ridotto, questo per evitare grandi livelli di acido lattico che inibisce una buona microcircolazione. Consiglio di bere durante il training circa un litro d’acqua per drenare bene il corpo durante la sessione. Eseguite delle sequenze dove abbinate diversi movimenti sempre mirati cosi da raggiungere un elevato affaticamento, riducete il recupero al minimo necessario, ricordate sempre che utilizzare un alto carico vi porta ad avere uno sbalzo pressorio importante rischiando di rompere i capillari o di aumentare la ritenzione, quindi fare sequenze lunghe ed impegnative vi permetterà di levigare la struttura fisica raggiungendo una forma dura e compatta. Evitate SQUAT, AFFONDI FRONTALI, PRESSA E LEG EXTENSION per non coinvolgere il quadricipite durante il training e quindi mantenere una proporzione ottimale. Con le settimane vedrete una graduale riduzione della ritenzione specie se inserirete i carboidrati la sera per contrastare i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress), raccogliere forme eccellenti nella donna ginoide vuol dire portarla ad una differenza in centimetri tra circonferenza addome e circonferenza glutei di circa 30 centimetri dove la struttura fisica mette in risalto la grande volumetria e la qualità costruita. Di solito prediligo un approccio in multifrequenza, almeno nelle prime fasi di lavoro, dove la costante in ogni training sono i glutei e gli altri gruppi muscolari vengono fatti ruotare ciclicamente.

Detto questo fate la borsa ed andate ad allenarvi!!!