Un aspetto spesso trattato nei miei social media è quello legato al progresso del gluteo su una donna over 40 come se il rallentamento metabolico rendesse impossibile il progresso fisico. Indubbiamente la sua struttura fisica vive di cambiamenti importanti dove il consumo calorico giornaliero si riduce e ci si espone all’erosione muscolare. Questa situazione richiede un’attenta gestione del soggetto ricercando delle soluzioni ottimali attraverso dieta e allenamento per progredire.
Il controllo dell’alimentazione riveste un ruolo fondamentale dove eliminare i carboidrati porta inevitabilmente a pericolosi stalli e induce un rallentamento nel processo di attivazione metabolica.
La quota dei Carbo serali permette di avere un ottimo controllo del cortisolo altro fattore che tende ad inibire il miglioramento. L’ormone dello stress va gestito attraverso quote costanti di farro, orzo, quinoa, pasta integrale, avena, riso basmati, ec… al fine di NON rischiare crisi ipoglicemie serali (vedi fame nervosa) ed avere un ottimo bilanciamento.
Nel lavoro specifico con i pesi la corretta gestione del progresso va ricercata attraverso tempi sotto tensione gradualmente più elevati. Un approccio avanzato permette di levigare la pelle e ricercare durezza fisica nel contempo. Ovvio che alla base una corretta cernita dei movimenti da eseguire è propedeutica al risultato da raggiungere. Hip thurst o ponte per i glutei, slanci in quadrupedi, stacchi a gambe semitese, slanci, sono alcuni tra le soluzioni ideali per avere una sollecitazione ottimale e attraverso le tecniche di intensità rendere profondo il reclutamento di fibre muscolari per raggiungere il massimo della condizione.
Quando parliamo di donne over 40 la giusta modulazione del lavoro e la grande attenzione nelle attivazioni muscolari vi garantirà il progresso muscolare.
Indubbio che anche una corretta integrazione può dare dei benefici importanti, ad esempi o500 mg di vitamina C garantiscono un contrasto ai radicali liberi perché ricco di antiossidanti. Anche il coenzima Q10 piuttosto che potassio e magnesio sono delle soluzioni idonee a contrastare stanchezza e difficoltà nel recupero per dare sempre le migliori condizioni atte ad ottenere il risultato.
NON ABBATTERTI, ABBATTILI.