Spesso la paura dei carboidrati preclude un progresso netto del risultato finale. Troppo spesso il timore che porta molte donne a credere che aumenteranno di grasso fa eliminare dalle proprie alimentazioni i carboidrati. Questo atteggiamento porta a sbilanciare la dieta verso l’iperproteico inducendo il corpo a rilasciare molti enzimi acidi per sintetizzare le proteine assunte e conseguente aumento dell’infiammazione che equivale ad aumentare ritenzione idrica e cellulite. Inoltre eliminare i Carbo porta spesso ad una fase di catabolismo ovvero di perdita di massa muscolare precludendo una buona riformulazione corporea.

Sicuramente la corretta gestione delle quote dei carboidrati è uno degli aspetti fondamentali che innesca un ottimo risultato. I carboidrati serali sono molto importanti da gestire a seconda della propria strategia di variazione calorica ma mai eliminati per lunghi periodi. Il beneficio dell’assunzione dei carboidrati serali è dovuto ad un ottimo controllo del cortisolo in quanto sono antagonisti. La riduzione dei livelli di stress porta la struttura fisica ad avere le migliori condizioni per poter progredire. Inoltre i Carbo serali permettono una migliore distribuzione delle quote cosi da attivare il metabolismo basale e quindi far si che l’allieva in questione aumenti il suo consumo calorico a riposo. Parliamo di carboidrati sempre complessi come farro, quinoa, miglio, amaranto, pasta integrale, avena, segale, gallette, pane azzimo.

Saper virare con quote anche considerevoli permetterà anche un miglior riposo notturno inducendo una fase di riduzione di cortisolo ancor piu accentuata. Ovvio che per permetterci un ottimo intake di Carbo serali dobbiamo allenarci costantemente per far si che le quote assunte vengano interpretate dal nostro corpo per ripristinare i livelli corretti di glicogeno fisico cosi da evitare pericolosi picchi insulimici che potrebbero portare ad un accumulo di grasso. A seconda del biotipo endomorfo o ectomorfo la gestione della quota assunta e le strutture delle strategie variano per agganciare un ottimo risultato fisico. Il carboidrato serale permette quindi di poter gestire sia fasi legate al dimagrimento sia fase legate ad un aumento ponderale e mirato di volume muscolare permettendoci una riformulazione corporea mirata dove le proporzioni andranno a cambiare a seconda dei nostri obiettivi.

Cerchiamo di aumentare gradualmente le quote cosi da attivare il nostro metabolismo e permetterci di migliorare senza mai fare dei sacrifici inutili dove la loro mancanza potrebbe invece portarci a degradare la forma fisica che ricerchiamo.

Venerdì su Messenger vi manderò un webinar dedicato al mondo dei carboidrati per approfondire il tema!
Un abbraccio a tutti e buon allenamento!