Spesso sto ricevendo domande su come gestire le quote dei carboidrati visto il periodo di quarantena in casa. Lo stress per giornate obbligati a passare in casa ci può portare a perdere il focus sulla dieta cedendo a degli sgarri anche minimi che ci portano ad assumere quantitativi calorici immotivati. La fame nervosa, la mancanza delle nostre routine rendono le giornate lunghe e complesse, aspetto che può far perdere la corretta alimentazione durante i pasti. L’alimentazione riveste un ruolo fondamentale nel cambiamento fisico estetico quindi dobbiamo cercare di pianificare correttamente i pasti ed evitare di cedere a tentazioni, molte donne mi stanno chiedendo se è giusto eliminare i carboidrati in questi giorni visto che effettuano meno movimento, la risposta è NO.

Questo perché tenderemo a volgere la nostra alimentazione verso l’iperproteico con conseguente aumento dei livelli infiammatori e quindi della ritenzione idrica e della cellulite. Aver paura dei carboidrati porta inevitabilmente anche a rallentare il nostro metabolismo in quanto assumendo pochi zuccheri la nostra risposta fisica sarà quella di consumare sempre minor calorie a riposo.

Indubbiamente la ciclizzazione dei carboidrati sfruttando al meglio le strategie realizzate ci permetterà di mantenere una corretta densità muscolare specie perché accompagnata da un training mirato. I deficit indotti dalle rotazioni dei carboidrati andranno a lavorare per ridurre il grasso corporeo e migliorare la nostra struttura estetica.

La funzione del carboidrato complesso è anche quella di fare antagonismo al cortisolo mettendoci nelle migliori condizioni possibili per poter migliorare. Carboidrati complessi equivale a dire farro, quinoa, miglio, amaranto, pasta integrale, segale, avena, basmati, insomma tutte fonti dove la quota dei zuccheri semplici è molto ridotta.

Questo permette un perfetto controllo dei livelli di insulina nel sangue evitando dei picchi calorici che ci fanno ingrassare e dando una corretta distribuzione dell’energia. Andremo ad attivare il nostro metabolismo e raccoglieremo con le strategie i progressi che abbiamo sempre voluto. Eliminare i carbo equivale ad inibire il nostro corpo ad ottenere un progresso. L’obiettivo resta sempre quello di perdere grasso e mantenere i muscoli esaltandone la durezza.

Il legame tra il carboidrato e l’acqua permette di ottenere quella grande densità muscolare che accompagna un fisico tonico e snello.

DIAMOCI DENTRO #iorestoacasa